.
Annunci online

rip
Minimi cenni sui massimi sistemi


Diario


23 gennaio 2012

Sette giorni liofilizzati

E sarebbe il primo fatto serio nella storia della Lega – «Se ci fosse nella Lega qualcuno che ha una sudditanza verso Berlusconi sarebbe un fatto davvero serio.» Attilio Fontana, Avvenire, 14 gennaio 2012

In concomitanza con quale governo? – «Basti pensare che l’Italia ha smesso di crescere dieci anni orsono.» Vittorio Feltri, Il Giornale, 14 gennaio 2012

Che noia, eh? – «Monti si è rivelata una stregoneria alla Wanna Marchi.» Vittorio Feltri, Il Giornale, 14 gennaio 2012

Error 404 – File not found – «Ecco che Berlusconi qualcosa potrebbe fare. […]. Parlare, dire la verità.» Giuliano Ferrara, Il Giornale, 14 gennaio 2012

A tutti gli italiani – «La Lega debole fa comodo a tutti.» Maurilio Canton, La Stampa, 14 gennaio 2012

Prodi 2006-2008, Berlusconi 2008-2011 – «L’attuale modello (elettorale) ha un grande pregio, perché garantisce la governabilità.» Angelino Alfano, Il Corriere della Sera, 15 gennaio 2012

Liberismi – «Questa azienda (Mediaset) è una realtà industriale leader nel suo settore e in un momento di crisi come questo andrebbe semmai salvaguardata, non indebolita.» Pier Silvio Berlusconi, La Stampa, 16 gennaio 2012

Già, che strano – «Da sempre si guarda a Mediaset con la lente distorta della politica.» Pier Silvio Berlusconi, La Stampa, 16 gennaio 2012

Erano solo gentilezze – «Mai avuto né regali, né favoritismi dal governo.» Pier Silvio Berlusconi, La Stampa, 16 gennaio 2012

Verso il coniuge – «Attraverso il matrimonio la coppia si assume una responsabilità pubblica.» Francesco Belletti, Il Giornale.it - Milano, 16 gennaio 2012

Ma non era “secessione”? – «La parola d’ordine per la Lega è sempre la stessa: lasciamo libero il Nord di crescere, creare lavoro e creare sviluppo.» Giovanni Polli, La Padania, 17 gennaio 2012

Di nuovo: Prodi 2006-2008, Berlusconi 2008-2011 – «Il Porcellum ha funzionato perfettamente.» Francesco Pionati, L’Opinione delle Libertà, 17 gennaio 2012

Soprattutto in campagna elettorale – «Il problema della sicurezza andrebbe affrontato senza demagogia.» Gianni Alemanno, Il Secolo d’Italia, 17 gennaio 2012

In parole povere – «Finalmente ci viene riconosciuto il diritto all’interlocuzione: siamo come liberati dalla sindrome dell’afasia.» Nichi Vendola, Il Mattino, 17 gennaio 2012

Chiaro – «Ecco, discutiamo la reingegnerizzazione dei sistemi sanitari, ma senza ingegneri.» Nichi Vendola, Il Mattino, 17 gennaio 2012

Tesi – «Il prode comandante della nave da crociera Concordia torna a casa. Agli arresti domiciliari, tra le accoglienti mura domestiche e non in una cella dove avrebbe potuto meditare sulla sua epica impresa con meno distrazioni.» Mario Sechi, Il Tempo, 18 gennaio 2012

Antitesi – «Non sono tra quelli che pensano che il diritto si applichi ascoltando la folla urlante.» Mario Sechi, Il Tempo, 18 gennaio 2012

Soprattutto – «Soprattutto, occorrerà una nuova Costituzione per governare.» Stefania Craxi, Il Tempo, 19 gennaio 2012

Ha rinunciato a Tevez, per esempio – «Ora, all’ex premier si possono rimproverare diverse cose, ma se c’è uno che si è immerso personalmente e fisicamente nei dolori e nei drammi degli italiani, questi è proprio Silvio Berlusconi.» Alessandro Sallusti, Il Giornale, 19 gennaio 2012

Non più, almeno – «Non so voi: ma io di farmi affondare da Schettino, ossia da una classe spavalda e ganassa, non ho nessuna voglia.» Maurizio Belpietro, Libero, 19 gennaio 2012

Punta a perdere, insomma – «Il nostro partito, che è composto solo da compagni e compagne volontari, non mira a posti e tantomeno a seggi.» Marco Rizzo, Il Messaggero, 20 gennaio 2012

Il campo di battaglia sarà la Terra di Mezzo – «Questo governo ha dichiarato guerra alla Padania.» Gian Paolo Gobbo, La Padania, 20 gennaio 2012

Ovviamente incostituzionale – «Ovviamente andrebbe introdotto il premio di maggioranza nazionale anche al Senato.» Maurizio Gasparri, Il Secolo d’Italia, 20 gennaio 2012

Seek and destroy – «Il nostro riferimento è il popolo del centrosinistra e la sua ben orientata domanda di cambiamento, che si è espressa nelle amministrative e nei referendum che hanno colpito al cuore le culture liberiste ovunque collocate.» Nichi Vendola, Il Manifesto, 20 gennaio 2012


21 novembre 2011

Pulpiti



Vittorio Messori bacchetta la dietrologia: «La gente non crede più al diavolo ma ai diavoli. L'ossessione complottista, la ricerca ossessiva di chi sta dietro è un modo per compensare il bisogno istintivo di attribuire il male a qualcuno». Suona ragionevole, dalla bocca di uno che crede che una gamba amputata possa ricrescere.


Per lo meno, poteva citare Chesterton: «Chi non crede in Dio non è vero che non crede in niente perché comincia a credere a tutto». Resta una cazzata, ma almeno è detta bene.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Messori cose a caso io credo in Tera Patrick

permalink | inviato da rip il 21/11/2011 alle 9:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


2 agosto 2011

Global warning



Il clima del Sud-Est asiatico è più umido che raro.


17 giugno 2011

Ma che stai a di'?



Vendola indica come svolte determinanti per le ultime scosse politiche «l'impegno di due grandi cattedre: quella di papa Ratzinger e quella del papa laico, Mario Draghi.» Sono cose che si dicono, quando non si può accedere alle opportune cure sanitarie.




Questa era la parte a grande richiesta, il resto è per me, a mo' di promemoria.


Introdotta con toni da cinegiornale Luce («Quando l'antropologia politica studierà miracoli e colpi di scena - le amministrative, i referendum - al tempo del berlusconismo ma al di fuori da esso, Nichi Vendola, leader di Sel, governatore di Puglia per ben due volte fuori ortodossia, vate delle primarie sempre, sarà al primo posto»), l'intervista di Vendola ricalca nei toni il solito lirismo che ben conosciamo («È la fine di un'epoca e di un'egemonia della destra che ha cucito insieme integrazione economica e disintegrazione socio-culturale usando un vocabolario cinico e maschilista, mercantile e predatorio che va dalla saga dei petrolieri texani a quella di Arcore con Apicella.») per amore del quale, forse, Vendola arriva a dire cose che un leader, o supposto tale, non dovrebbe dire. Quando gli si chiede come capitalizzare tutto il mondo extra-politico che ha contribuito in larga parte al successo della campagna referendaria, Vendola risponde così:

«Un centrosinistra che lascia alle spalle l'immobilismo e la conservazione è un centrosinistra che torna a vincere. Attenzione: torna a vincere perché è sospinto da un formidabile processo di critica verso le oligarchie. Vince perché ha vinto l'ingerenza democratica. Abbiamo assistito a una bella lezione sul modo di dirimere le controversie più incandescenti, no? Se avessimo convocato gli stati maggiori del centrosinistra per assumere una linea comune sull'acqua bene comune, non ci saremmo mai riusciti. Come abbiamo risolto, allora? Con la democrazia, con la partecipazione e la discussione collettiva. Sono stati i referendum a riscrivere un pezzo del programma del centrosinistra».

Se si riesce a respingere la tentazione di rispondere così, non si può non osservare come questa altro non sia che una dichiarazione di impotenza o di incapacità: di incapacità di elaborare una linea, o di impotenza nel farla seguire all'elettorato. Ma se questa è l'idea di leadership che si ha, il "leader", ovviamente scelto con le primarie, si riduce semplicemente a "lead" (participio), guidato cioè da un mal definito "mandato popolare" ispirato a non si sa bene che cosa. Si sente quasi la mancanza di Veltroni.

(quasi, eh. Niente scherzi)


27 febbraio 2011

Versioni a confronto

Il vecchio disse, a proposito delle sue elegantissime feste: «Andiamo a scherzare, a ridere, a fare quattro salti, a bere qualcosa, ma sempre con grande eleganza e senso di rispetto per tutti, nell’ambito di una casa dove non possono che succedere cose moralmente a posto»

La sventurata scrisse, in preparazione alle elegantissime feste del vecchio: «Oltre che per le palle bisogna prenderlo per il coso... Domani se è aperto vado in un sexy shop e prendo un po' di cose per me e te: più tr... siamo più bene ci vorrà».

Ah, quanti dubbi instilla il contraddittorio!

(Io non so di chi fidarmi, anche se credo che uno con queste idee sulla scuola pubblica fatichi a non dire idiozie anche su altri argomenti)



Mostra ai tuoi feisbuc-amici


15 febbraio 2011

Bamboccioni per legge



La Cassazione suggerisce: «Adozione per i single». Non capisco perché non avere un partner implichi necessariamente il non sapersela cavare da soli.


Mostra ai tuoi feisbuc-amici

sfoglia     dicembre        febbraio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Politica
Musica
Stuff
Notizie varie
Olimpia Milano - Quaderni Biancorossi
Idee per una carriera soddisfacente
One of us must know
Libri
La canzone del giorno

VAI A VEDERE

Paul's Tune
Marco Travaglio
Wastin' time
Tanto pe' ccantà
Ridere ridere ridere ancora
Franco Rossi
Trasferimenti galattici
Lega Basket
Il Corriere della Sera
Quel che resta di Cuore
Daniele Luttazzi
Io e l'Olimpia
Pianeta Olimpia


 

Questo blog vuole essere la risposta italiana a una domanda che nessuno ha posto. Risposta che ovviamente non va cercata fuori da sè, perchè la risposta è in ognuno di noi. E però, come ci ricorda il saggio Corrado Guzzanti, è sbagliata.


Disclaimer: nonostante vengano propugnate idee terroristiche,
questo blog non è affiliato ad Al Qaeda. Inoltre, per sicurezza, quieto vivere, pigrizia, snobismo e, forse, perfettismo, non aderisce a nulla. La BVA è un'eccezione.



Scegli la tua carriera soddisfacente
 

Letture più recenti


L. Grimaldi - L. Scalettari
1994


L. Sciascia
L'affaire Moro



S. Flamigni
  Convergenze parallele

 


Per qualsiasi evenienza...

Io li leggo

Alice (non in Chains)
Da sinistra

La prospettiva emiliana

Arciprete

Chiedilo al Dr. Van Harper

Repubblica delle Banane

Malvino

Conte Ugolino

Pubblica Amministrazione?

Galatea's world
Verso il massacro
Mikecas
Visto dal Canada

La tana della piccola iena
O' munaciell
Bp
Laico, quindi laicista

Cronache nostrane
Stronza. Ma perfetta
Ora, subito, adesso
Dolci Inganni
Un gonnellino dal futuro
A/R
La donna che la destra ci invidia (cit.)

Costruttivo

Convivenze
Nic
Aronne
P.B.
Valmadlene

Super C
Stile libero

Haccacizeta
Ad limina
Inserire nome del blog
Carta elettronica
E219
Irene...rene...ene...ne...e...
Litsius

Tess
Mk
Martenot-neon
Coffeeaholic

Una camminata londinese

Wallander

Candide
Da Gotham City
Di mattina
Brigante
Flash
Esperimento
Adx
Vulvia
Doppio Re
Nata in miniera?
Lady M.

Lui è Gians
Altro che la torre storta...
IlMa.Le
Invarchi
Jaime
Piove a dirotto
400 colpi. Di spazzola?
Familismo amorale
Qui niente nebbia
In..numerabile
Cristian
Diego
Ready to go
Mirabaud
Colazione non da Tiffany
Quarta di copertina
Kataklismi
A mano libera
Ramone
Gypsy Queen
(H)2G
Se proprio non ce la fai più...
Osteria dei Satiri
Poldone
Una tragedia
Excalibur
Il Lofa
Machiavellicoz

Per un'Olimpia migliore

>
Heracleum blog & web tools

CERCA