.
Annunci online

rip
Minimi cenni sui massimi sistemi


Diario


28 giugno 2011

Forse non tutti sanno che



Le compagnie aeree considerano sempre il peso delle assistenti di volo nel calcolare il carburante con cui rifornire gli aereoplani. Questo per evitare di fare i conti senza l'hostess.


27 giugno 2011

Coperte corte



Napolitano: «Su Ustica ogni sforzo sia compiuto». Non mi pare una richiesta ragionevole, servono risorse anche per insabbiare le altre stragi.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Giovanardi ancora parla della bomba

permalink | inviato da rip il 27/6/2011 alle 12:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


22 giugno 2011

Proprietà commutativa



Minzolini a Radio 2: «Il Tg1 dà notizie che altri Tg non danno». Proviamo a spostare qua e là le parole: "Altri Tg danno notizie che il Tg1 non dà" non suona molto meglio?


(qui il video integrale, il passaggio è al minuto 6:00)


21 giugno 2011

Nascondismo



Trovata polvere fredda al centro della Via Lattea. Era sotto a un tappeto.


19 giugno 2011

Grandi classici



Pontida, raduno della Lega all'insegna dell'identità. Nel senso che sono sempre i soliti.


17 giugno 2011

Lui è peggio di me



«[L'Italia peggiore] è l'italia di chi non consente al ministro dell'università o della scuola di parlare in una scuola o in una qualsiasi facoltà universitaria perchè viene immediatamente subissato di fischi [...], di chi insulta e fischia in ogni occasione» (minuto: 3:20)




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Brunetta post che ripristina la par condicio

permalink | inviato da rip il 17/6/2011 alle 16:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


17 giugno 2011

Ma che stai a di'?



Vendola indica come svolte determinanti per le ultime scosse politiche «l'impegno di due grandi cattedre: quella di papa Ratzinger e quella del papa laico, Mario Draghi.» Sono cose che si dicono, quando non si può accedere alle opportune cure sanitarie.




Questa era la parte a grande richiesta, il resto è per me, a mo' di promemoria.


Introdotta con toni da cinegiornale Luce («Quando l'antropologia politica studierà miracoli e colpi di scena - le amministrative, i referendum - al tempo del berlusconismo ma al di fuori da esso, Nichi Vendola, leader di Sel, governatore di Puglia per ben due volte fuori ortodossia, vate delle primarie sempre, sarà al primo posto»), l'intervista di Vendola ricalca nei toni il solito lirismo che ben conosciamo («È la fine di un'epoca e di un'egemonia della destra che ha cucito insieme integrazione economica e disintegrazione socio-culturale usando un vocabolario cinico e maschilista, mercantile e predatorio che va dalla saga dei petrolieri texani a quella di Arcore con Apicella.») per amore del quale, forse, Vendola arriva a dire cose che un leader, o supposto tale, non dovrebbe dire. Quando gli si chiede come capitalizzare tutto il mondo extra-politico che ha contribuito in larga parte al successo della campagna referendaria, Vendola risponde così:

«Un centrosinistra che lascia alle spalle l'immobilismo e la conservazione è un centrosinistra che torna a vincere. Attenzione: torna a vincere perché è sospinto da un formidabile processo di critica verso le oligarchie. Vince perché ha vinto l'ingerenza democratica. Abbiamo assistito a una bella lezione sul modo di dirimere le controversie più incandescenti, no? Se avessimo convocato gli stati maggiori del centrosinistra per assumere una linea comune sull'acqua bene comune, non ci saremmo mai riusciti. Come abbiamo risolto, allora? Con la democrazia, con la partecipazione e la discussione collettiva. Sono stati i referendum a riscrivere un pezzo del programma del centrosinistra».

Se si riesce a respingere la tentazione di rispondere così, non si può non osservare come questa altro non sia che una dichiarazione di impotenza o di incapacità: di incapacità di elaborare una linea, o di impotenza nel farla seguire all'elettorato. Ma se questa è l'idea di leadership che si ha, il "leader", ovviamente scelto con le primarie, si riduce semplicemente a "lead" (participio), guidato cioè da un mal definito "mandato popolare" ispirato a non si sa bene che cosa. Si sente quasi la mancanza di Veltroni.

(quasi, eh. Niente scherzi)


15 giugno 2011

Nuculare, si pronuncia nuculare

Come sa chiunque non sia stato su Plutone negli ultimi giorni, l’Italia non ospiterà centrali nucleari nel futuro prossimo. Sono convinto – non ne ho le prove, ma poco importa – che in molti abbiano votato sulla scorta della paura, ma non per questo sono convinto che la decisione sia stata sbagliata. In fondo tante volte la paura ci impedisce di fare cose stupide.

Il ritorno al nucleare era previsto nel programma elettorale del centrodestra, e risale alla primavera del 2008 l’annuncio di un piano dell’ENEL per la costruzione di quattro centrali di terza generazione entro il 2020 per una potenza installata complessiva di circa 6 GW. In termini di energia, quindi, si parla di 52560 GWh prodotti ogni anno (6x365x24). Teniamolo a mente.

Dati forniti da un file sul sito dell’Università di Parma mostrano che il consumo medio di energia in ogni abitazione italiana dovuto a elettrodomestici è pari a circa 2,4 MWh ogni anno. Considerando che in Italia ci sono 24.905.042 abitazioni, l’energia richiesta per questi apparecchi in un anno ammonta a 59800 GWh.

Quindi, il piano energetico che autorevoli membri del Governo consideravano così strategico da poter essere sacrificato in vista delle amministrative non sarebbe stato in grado nemmeno di alimentari i frigoriferi italiani. Ma non è finita: nella stessa tabella, si trova la percentuale di riduzione dei consumi che si potrebbe ottenere utilizzando tecnologie domestiche più avanzate. Facendo un rapido calcolo, con queste tecnologie sarebbero sufficienti poco più di 29000 GWh ogni anno, ovverosia la metà dell’irrinunciabile energia elettrica prodotta per via nucleare.

Questo genere di risparmio energetico, oltretutto, avrebbe luogo durante tutta la giornata, e in particolar modo nelle ore diurne, senza creare gli effetti paradossali delle lampadine a basso consumo.

Infine, si segnala – e basta consultare Wikipedia – che il picco storico di potenza richiesto in Italia è stato di 57 GW nel 2007, e che in Italia la potenza installata massima teorica è di 100 GW, quella pratica di 67 GW, quindi ben sufficiente a soddisfare la fame nazionale di elettricità. Ultima curiosità: l’Italia importa energia, però, secondo i dati di Terna, nel 2007 (l’anno in cui è stato maggiore il consumo di energia in Italia) tale quota è stata dell’13,6%.

In conclusione, è verissimo che la produzione di energia tramite tecnologia nucleare sia utile. Resta da capire a chi.




11 giugno 2011

Conteggi



Il vino vale 1.2 milioni di posti di lavoro. Per gli appassionati della bevanda però sarebbero 2.4.


10 giugno 2011

Please don't vote


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Mo' so' cazzi vostri Gasparri Tera Patrick

permalink | inviato da rip il 10/6/2011 alle 11:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
sfoglia     maggio   <<  1 | 2  >>   luglio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Politica
Musica
Stuff
Notizie varie
Olimpia Milano - Quaderni Biancorossi
Idee per una carriera soddisfacente
One of us must know
Libri
La canzone del giorno

VAI A VEDERE

Paul's Tune
Marco Travaglio
Wastin' time
Tanto pe' ccantà
Ridere ridere ridere ancora
Franco Rossi
Trasferimenti galattici
Lega Basket
Il Corriere della Sera
Quel che resta di Cuore
Daniele Luttazzi
Io e l'Olimpia
Pianeta Olimpia


 

Questo blog vuole essere la risposta italiana a una domanda che nessuno ha posto. Risposta che ovviamente non va cercata fuori da sè, perchè la risposta è in ognuno di noi. E però, come ci ricorda il saggio Corrado Guzzanti, è sbagliata.


Disclaimer: nonostante vengano propugnate idee terroristiche,
questo blog non è affiliato ad Al Qaeda. Inoltre, per sicurezza, quieto vivere, pigrizia, snobismo e, forse, perfettismo, non aderisce a nulla. La BVA è un'eccezione.



Scegli la tua carriera soddisfacente
 

Letture più recenti


L. Grimaldi - L. Scalettari
1994


L. Sciascia
L'affaire Moro



S. Flamigni
  Convergenze parallele

 


Per qualsiasi evenienza...

Io li leggo

Alice (non in Chains)
Da sinistra

La prospettiva emiliana

Arciprete

Chiedilo al Dr. Van Harper

Repubblica delle Banane

Malvino

Conte Ugolino

Pubblica Amministrazione?

Galatea's world
Verso il massacro
Mikecas
Visto dal Canada

La tana della piccola iena
O' munaciell
Bp
Laico, quindi laicista

Cronache nostrane
Stronza. Ma perfetta
Ora, subito, adesso
Dolci Inganni
Un gonnellino dal futuro
A/R
La donna che la destra ci invidia (cit.)

Costruttivo

Convivenze
Nic
Aronne
P.B.
Valmadlene

Super C
Stile libero

Haccacizeta
Ad limina
Inserire nome del blog
Carta elettronica
E219
Irene...rene...ene...ne...e...
Litsius

Tess
Mk
Martenot-neon
Coffeeaholic

Una camminata londinese

Wallander

Candide
Da Gotham City
Di mattina
Brigante
Flash
Esperimento
Adx
Vulvia
Doppio Re
Nata in miniera?
Lady M.

Lui è Gians
Altro che la torre storta...
IlMa.Le
Invarchi
Jaime
Piove a dirotto
400 colpi. Di spazzola?
Familismo amorale
Qui niente nebbia
In..numerabile
Cristian
Diego
Ready to go
Mirabaud
Colazione non da Tiffany
Quarta di copertina
Kataklismi
A mano libera
Ramone
Gypsy Queen
(H)2G
Se proprio non ce la fai più...
Osteria dei Satiri
Poldone
Una tragedia
Excalibur
Il Lofa
Machiavellicoz

Per un'Olimpia migliore

>
Heracleum blog & web tools

CERCA